Al momento stai visualizzando IRPLAST SI AGGIUDICA L’OSCAR DELL’IMBALLAGGIO 2022

IRPLAST SI AGGIUDICA L’OSCAR DELL’IMBALLAGGIO 2022

IRPLAST ACCELERA LA TRANSIZIONE ECOLOGICA E SI AGGIUDICA L’OSCAR DELL’IMBALLAGGIO
“BEST PACKAGING 2022”
PREMIO SPECIALE CARTA ETICA DEL PACKAGING
CON L’ETICHETTA “PREGLUED4CANS”

Il premio certifica la validità del percorso compiuto fino ad oggi dall’Azienda in termini di innovazione sostenibile. L’impulso alla Ricerca & Sviluppo ha portato alla realizzazione di una etichetta in grado di sostituire la stampa sulle lattine e sui flaconi aerosol, generando numerosi vantaggi per il mercato, sia in termini economici sia in termini ambientali.

 

Milano, 4 maggio 2022 – IRPLAST accelera verso il futuro e vince l’Oscar dell’Imballaggio – Best Packaging 2022, nella categoria Premio Speciale Carta Etica del Packaging, con l’etichetta PREGLUED4CANS. Lo storico premio – promosso dall’Istituto Italiano dell’Imballaggio che dal 1957 premia i migliori Packaging italiani – è stato conferito all’Azienda oggi a Milano, nel corso di una cerimonia organizzata nell’ambito della Fiera “Ipack-Ima”.

E’ questo il riconoscimento al piano di investimenti avviato da IRPLAST in questi anni che ha visto sostenibilità e innovazione integrate nella strategia aziendale.

PREGLUED4CANS è un’etichetta roll-fed preadesivizzata – su supporto in polipropilene cavitato, trasparente o ad alta retrazione (Lisim Technology) – mediante tecnica proprietaria, per decorare a 360°, lattine in alluminio, in banda stagnata o contenitori aerosol. Ideale per sostituire le etichette in carta e la stampa sulle lattine. Il film può essere certificato ISCC PLUS, secondo l’approccio del bilancio di massa e ottenuto da fonti rinnovabili (oli vegetali), oppure da riciclo chimico da post consumo.

Questa la motivazione: PREMIO SPECIALE CARTA ETICA DEL PACKAGING – “L’etichetta PREGLUED4CANS soddisfa diversi valori: ACCESSIBILE, TRASPARENTE, INFORMATIVO, EDUCATIVO E SOSTENIBILE. Significativa la flessibilità di applicazione su differenti materiali e forme, che permette la personalizzazione del contenitore senza sprechi. Inoltre è riciclabile e facilmente separabile dal contenitore”.

La sostenibilità e l’innovazione – ha dichiarato Fausto Cosi, Amministratore delegato di IRPLAST SpA – sono ormai parte integrante della nostra strategia industriale. Oggi abbiamo ricevuto un premio all’impegno e alla determinazione con cui abbiamo adottato il nuovo modello di sviluppo, improntato alla transizione ecologica. Siamo molto orgogliosi e onorati da questo riconoscimento che premia IRPLAST per la sensibilità ai temi della sostenibilità: abbiamo emesso il primo Report di Sostenibilità nel 2020, abbiamo valorizzato l’integrazione verticale e le speciali tecnologie di cui disponiamo (Linea LISIM per produzione di film in PP), creando film speciali che consentono la riduzione di materiale plastico e lo rendono riciclabile. Il progetto vincente coniuga concretamente due fattori fondamentali: la Sostenibilità e la Tecnologia”.

IRPLAST SpA (irplast.com) è uno dei maggiori produttori di film in polipropilene per la realizzazione e stampa di etichette, di nastri adesivi e di soluzioni multipack per i mercati food, beverage, dairy, personal & home care. Integrata verticalmente – dall’estrusione del film ai processi di stampa – l’Azienda ha messo innovazione e sostenibilità al centro delle strategie di crescita con un importante piano di investimenti per ridurre peso e spessori dei film, abbattere le emissioni di CO2 sviluppando soluzioni di packaging che utilizzano minori quantità di materia prima vergine, con la sostituzione di materia prima da fonti rinnovabili o da riciclo chimico e ottimizzando la produttività, attraverso il processo di rigranulazione in-house del film BOPP. IRPLAST vanta un’esperienza consolidata in progetti di rilevanza di livello internazionale e si avvale di un team di tecnici specializzati nella progettazione, implementazione e assistenza on-site. IRPLAST ha chiuso il bilancio 2021 con un fatturato di 110 milioni di euro e prevede di chiudere il 2022 avvicinandosi a 140 milioni di euro.